• Via A. Costa 2, Porto San Giorgio (FM)
 

Il Monte Sibilla, la sua grotta e il mito

Il Monte Sibilla, la sua grotta e il mito

Il Monte Sibilla è una meta molto amata dagli escursionisti e non solo. Fa parte del gruppo appenninico dei Sibillini: scopri la sua magia...

Un luogo magico che porterete nel cuore. Parliamo del Monte Sibilla, un rilievo montuoso alto 2.173 m slm, parte del gruppo appenninico dei Sibillini. Prende il nome dalla Sibilla Appenninica, mitica abitatrice dell'omonima grotta (situata nei pressi della sommità del monte), che da secoli permea l'altura con un'aura leggendaria e misteriosa. L’altura è situata in parte nel territorio del comune di Montemonaco e in parte in quello di Montefortino rispettivamente in provincia di Ascoli Piceno e di Fermo, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Nelle tradizioni classiche greche e romane, la denominazione "sibilla" fu appellativo proprio delle indovine. Erano loro che intrattenevano le comunicazioni con gli Dei. Secondo la tradizione comunemente accettata, Sibilla sarebbe stata figlia di Zeus e di una Lamia, un essere infernale dotata di poteri divinatori. La fama della Sibilla era tale che Agnese di Borgogna inviò Antoine de La Sale a visitare la sua grotta il 18 maggio 1420. Da questa visita nasce "Il Paradiso della Regina Sibilla", il diario di viaggio nel quale sono riportati disegni particolareggiati e descrizioni della grotta. Altra leggenda è quella che vede la regina Sibilla, considerata un oracolo, e le sue fate come donne bellissime, ma che assumono le sembianze di serpenti ogni fine settimana. Nella tradizione celtica il serpente è simbolo di fertilità e guarigione. C’è infine una leggenda locale che racconta dell’ira funesta della Sibilla e delle sue fate, scagliatesi su un’intera popolazione. Fu la Sibilla a scaraventare sull'antico paese di Colfiorito una pioggia di pietre per punire gli abitanti per la loro mancanza di rispetto nei confronti delle sue fate. Gli indigeni abbandonarono questa località, ma successivamente un popolo nomade rifondò il nuovo paese di Pretare, stringendo legami di forte amicizia con le stesse fate.  Il monte Sibilla, non è il più alto della catena dei Monti Sibillini, eppure ha dato il nome a questa straordinaria dorsale italiana ricca di magia e leggende. L’esistenza della grotta risale all'età della preistoria.

Le Prime testimonianze letterarie della Sibilla

Le prime testimonianze letterarie della Sibilla risalgono al periodo dello storico latino Svetonio (70 - 126 d.C.) vincitore della battaglia di Bedriaco. Durante il suo ritorno verso la città eterna, Roma, attraversando i Monti Sibillini, si fermò a celebrare una sacra veglia sull’Appennino; probabilmente in onore dell’oracolo Sibilla. Un luogo magico, quasi fiabesco, ricco di storia e versi onirici. Per visitarla ci sono percorsi escursionistici effettuati con guide abilitate. Se invece si ha già una certa esperienza si può salire verso il monte e visitare la Sibilla in solitaria. Sono molti i percorsi da seguire. Come arrivare: dall'autostrada A14 si esce al casello di Pedaso e si prende la strada provinciale per Comunanza. Giunti al paese si continua per Montemonaco, quindi si prosegue per Isola San Biagio. Lungo la strada, prima di arrivare a quest'ultimo paese, un evidente cartello indica la strada che sale al Rifugio Sibilla. Dislivello – m. 627 --- Tempo di percorrenza - ore 4:30 - 5:00

Vuoi ricevere le nostre offerte?

Iscriviti alla Newsletter e resta aggiornato

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196 – Codice in materia di protezione dei dati personali – (di seguito "Codice") e dell'Art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dall'art. 7 del Codice e quelli previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.