• Via A. Costa 2, Porto San Giorgio (FM)
 

Montelupone: borgo d'Italia

Montelupone: borgo d'Italia

Alla scoperta di uno dei borghi marchigiani più belli d’Italia. Le sua chiese e le sue leggende. Arte e sapore qui si uniscono all’unisono

Uno dei borghi più belli d'Italia nasce, secondo la leggenda, sotto il segno di Ercole Libico. Montelupone, piccolo paesino nell'entroterra marchigiano, conserva nel suo guscio una ricca storia. Essa è testimoniata dalle mura castellane e dalle quattro porte (Cassero, Trebbio, Santo Stefano e Ulpiana) che si aprono alla Città. Nel centro abitato, cuore di Montelupone, incontriamo il delizioso Palazzetto del Podestà (o dei Priori) e la torre civica con la sua merlatura ghibellina e lo stemma tradizionale del paese. Il loggiato del centro storico è composto da cinque archi e custodisce un affresco risalente al Cinquecento. Assolutamente da visitare è la Pinacoteca Civica dove si conservano le opere di Pier Paolo Giacometti, alcuni dipinti della scuola del pittore Lotto, e diversi lavori del pittore fiammingo Ernst Van Schayck. Nei sotterranei del Palazzo del Comune- di stile medioevale -, restaurato dall'architetto Iereneo Aleandri durante il 1800, troviamo il Museo Arti e  Mestieri Antichi dove si conservano strumenti e attrezzi degli antichi maestri artigiani marchigiani: dal calzolaio, al fabbro e dal bottaio al cordaro. Inoltre c'è anche il Museo Nazionale della campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma del 1867 e una lapide all'interno del palazzo comunale di Montelupone volta a ricordare il volontario garibaldino Pietro Giovannetti; caduto a Mentana (Roma). Nel loggiato di stile neoclassico del centro abitato, si nasconde il Teatro Nicola Degli Angeli. Risale al 1884 ed è stato realizzato da Giuseppe Sabbatini. All'interno di esso si può ammirare il dipinto realizzato dall’artista Domenico Ferri nel 1887; un cielo ricco di nuvole, e sopra di esse, sospesi, una moltitudine di giovani angeli musicisti. Numerosi sono i palazzi passeggiando per le vie del paese: Tomassini-Barbarossa, Chigi-Celsi-De Sanctis, Narcisi-Magner, Fresco, Emiliani, Giachini Calcaterra, Tomassini. In particolare presso Palazzo Emiliani da ammirare è il fregio di Biagio Biagetti intitolato “Le Quattro stagioni”. Il centro storico è circondato dalle cinte murarie e dalle torri rettangolari e pentagonali. All’interno di esse ci si imbatte nella monumentale bellezza della Chiesa di San Francesco; risalente a metà del Duecento, poi restaurata con il suo stile tardo-barocco. Al suo interno troviamo un organo del Settecento e statue delle Virtù. Sull'altare centrale della chiesa, da non perdere assolutamente, la statua della madonna del latte ad opera di Antonio da Faenza; realizzata nel 1525, attualmente spostata nella Chiesa Collegiata dove si può ammirare anche la Cappella Addolorata restaurata recentemente da Cesare Peruzzi (1931-41). Infine, presso la Chiesa di Santa Chiara del XV-XVIII secolo si possono notare le porte decorate da Cristoforo Casari del 1796 e la grande tela dell'Annunciazione della Vergine (copia del Barocci) del XVIII secolo. Di stile romanico, un po' fuori dal centro storico, circa quattro chilometri, c’è la bellissima  'Abbazia benedettina di S. Firmano del IX secolo, dove all'interno si situa la cripta, le reliquie e la statua di terracotta del Santo Ambrogio della Robbia.

Montelupone tra arte e gusto: il suo famoso Carciofo

Da non perdere a Montelupone lo sciarciofunu o scarciofino  e  la sua omonima Sagra del carciofo che si tiene di solito nel mese di aprile. Il carciofo è il prodotto tipico gastronomico del territorio e, grazie alle sue proprietà organolettiche e terapeutiche, è stato  riconosciuto dall'Unione Europea un prodotto di Indicazione Geografica Protetta (Igp). Il carciofo è il simbolo della città. Questo ortaggio prelibato viene coltivato tra le valli del Chienti e del Potenza dove si stende appunto la città di Montelupone. Ci sono in particolare due tipi di carciofi: ecotipo A e ecotipo B. Il primo è dedicato alla produzione, mentre il secondo ha un diverso sviluppo e consumo. La festa dedicata al carciofo attira numerosi visitatori da tutta Italia, le sue ricette rendono questo prodotto davvero speciale e unico nella zona.

Vuoi ricevere le nostre offerte?

Iscriviti alla Newsletter e resta aggiornato

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196 – Codice in materia di protezione dei dati personali – (di seguito "Codice") e dell'Art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dall'art. 7 del Codice e quelli previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.